forex trading logo


Contatti Analisi valute Come investire Mercati Finanziari

Segnalazioni

Login



Risorse

RSS Feed Forex Online

rss forex RSS Forex Online

Home
Forex online - mercato cambio valute
Azionari USA sostenuti dal comparto dei retailers e da trimestrali incoraggianti PDF Stampa E-mail
Trading con Plus 500: * Trading gratuito | Conto demo trading | Bonus Plus 500 | Conto trading gratis
*(servizio CFD, il tuo capitale è a rischio)
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Venerdì 26 Maggio 2017 16:29

Mercato azionario USA oggiAncora una seduta positiva quella di ieri per i mercati azionari americani sostenuti dal comparto dei retailers dopo alcune trimestrali particolarmente incoraggianti (Best Buy +21.5%). Sul fronte della politica monetaria il Presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, ha evidenziato come la Banca Centrale sia molto vicina a dove dovrebbe essere sul fronte del costo del denaro.


Sul fronte del mercato azionario Bullard sostiene che il movimento dell’equity sia consistente con le prospettive di una riforma fiscale, che se non dovesse esserci allora bisognerebbe estrapolarla dal mercato. Il Presidente della Fed di Chicago Williams ha invece evidenziato come la politica fiscale non avrà molto impatto sulla politica monetaria nei prossimi mesi in quanto è dubbioso sulla possibilità che la crescita economica si attesti al 3% per effetto di modifiche nell’imposizione fiscale o a particolari politiche in quanto sarebbe necessario un importante aumento nella crescita della produttività.


Considerando il recente andamento dell’inflazione non ci sono particolari pressioni per la Fed di aumentare il costo del denaro più volte di quanto per il momento previsto dai membri votanti del Fomc. Il Dow Jones ha cosi archiviato la seduta di ieri in rialzo del +0.3%, Standard & Poor's 500 +0.4% e Nasdaq Comp. +0.7% registrando cosi nuovi massimi. L'Indice delle Small Cap Russell 2000 ha archiviato la seduta di ieri in rialzo del +0.1%, Dow Jones Transportation positivo del +1.6%. Oro ieri in ribasso del -0.25% a 1255.7$ da 1258.8$ e il dollaro si è rafforzato contro l'euro a 1.1210 da 1.1219.


Per quanto riguarda il rendimento dei titoli governativi quello del 2yr US è aumentato di +1.19 bps allo 1.294% dallo 1.282% e quello del 10 yr di +0.52 bps al 2.255% dal 2.250%. Settori migliori: Retailers +1.6%, Assicurazioni +1.1%, Software +1.1%. Settori peggiori: Chimici -1.2%, Costruzioni -0.8%, Petroliferi -0.8%. Vix -0.3% a 9.99 punti.


Seduta negativa per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw -0.1% e con l'indice delle banche regionali +0.1%. Nel Dow Jones titoli migliori: UnitedHealth +1.4%, Travelers +1.4% e Microsoft +1.2%. Titoli peggiori: Du Pont -1.3%, General Electric -1.2% e Chevron -1.0%. Petroliferi -0.8% con Chevron -1.0%, Exxon -0.7% e con il greggio Wti ieri -4.8% a 48.90 $/barile con il mercato che attendeva di più dal vertice Opec/Non Opec che si è concluso confermando le attese di estendere i tagli alla produzione fino al primo trimestre 2018.


Oggi negli Stati Uniti vengono comunicati i dati relativi alla seconda rilevazione del Pil USA per il primo trimestre 2017, gli ordini di beni durevoli, l’indice di fiducia dell’Università del Michigan.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Maggio 2017 16:47
 
Mercati azionari USA in ripresa dopo i verbali della Fed PDF Stampa E-mail
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Giovedì 25 Maggio 2017 15:06

USA mercati e Federal ReserveSeduta positiva quella di ieri peri i mercati azionari americani dopo la pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Fed che hanno evidenziato come il prossimo rialzo arriverà quando sarà evidente che il rallentamento dell’economia USA nel primo trimestre è stato solo un fenomeno transitorio con il Fomc che attende una ripresa dei consumi nei prossimi mesi.


Alcuni membri hanno mostrato qualche preoccupazione sul rallentamento dei progressi dell’inflazione verso il target Fed anche se i recenti dati hanno riflesso fattori temporanei. La maggioranza dei membri prevede comunque che se i dati economici continueranno ad essere in linea con le loro aspettative sarà appropriato da parte del Fomc rimuovere parte della politica accomodante.


E’ idea del comitato la necessità anche di mettere in moto quest’anno l’attività di riduzione del bilancio della Federal Reserve. Il Presidente della Fed di Dallas, Robert Kaplan, in un’intervista ha evidenziato come altri due aumenti del costo del denaro siano appropriati per quest’anno in Us, considerando che la politica monetaria continuerà a rimanere comunque accomodante. Il Dow Jones ha cosi archiviato la seduta in rialzo dello +0.4%, Standard & Poor's 500 +0.2% sui nuovi massimi storici al di sopra dei 2.400 punti, Nasdaq Comp. +0.4%.


L'Indice delle Small Cap Russell 2000 ha archiviato la seduta di ieri in rialzo del +0.1%, Dow Jones Transportation positivo del +0.1%. Oro ieri in rialzo del +0.61% a 1258.8$ da 1251.2$ e il dollaro si è indebolito contro l'euro a 1.1219 da 1.1183. Per quanto riguarda il rendimento dei titoli governativi quello del 2yr US è diminuito di -2.14 bps allo 1.282% dallo 1.303% e quello del 10 yr di -2.97 bps al 2.250% dal 2.280%. Settori migliori: Chimici +1.1%, Media +1.0%, Investm. Banks +0.9%. Settori peggiori: Industriali -0.8%, Telecoms -0.7%, Petroliferi -0.3%. Vix -6.5% a 10.02 punti.


Seduta negativa per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw -0.3% e con l'indice delle banche regionali -0.6%. Nel Dow Jones titoli migliori: Goldman Sachs +1.9%, Coca Cola +1.4% e Du Pont +1.3%. Titoli peggiori: General Electric -1.6%, Verizon -1.0% e Cisco -0.9%. Petroliferi -0.3% con Chevron -0.1%, Exxon -0.4% e con il greggio Wti ieri -0.2% a 51.36 $/barile.


Oggi negli Stati Uniti vengono comunicati i consueti dati relativi alle richieste iniziali di sussidi per la disoccupazione e l’indice di fiducia elaborato da Bloomberg, quindi i dati relativi alle scorte all’ingrosso e al dettaglio, l’indice manifatturiero della Fed di Kansas City.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 25 Maggio 2017 15:31
 
Lieve rialzo per i mercati azionari USA PDF Stampa E-mail
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Mercoledì 24 Maggio 2017 11:37

Trend titoli azionari USA oggiSeduta ancora in lieve rialzo quella di ieri per i mercati azionari americani sostenuti dalle sovraperformance dei titoli finanziari e in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Fed che saranno comunicati questa sera. Sul fronte della politica monetaria intervento ieri da parte del Presidente di Philadelphia Patrick Harker che ha evidenziato di ritenere appropriati per il 2017 tre aumenti del costo del denaro da parte della Fed.


Sul fronte del bilancio la Fed spiegherà il piano per ridurlo evitando al mercato particolari sorprese. Il Dow Jones ha cosi archiviato la seduta di ieri in lieve rialzo del +0.2%, Standard & Poor's 500 +0.2%, Nasdaq Comp. +0.1%. Indice delle Small Cap Russell 2000 +0.3%, Dow Jones Transportation positivo del +0.5%. Oro ieri in ribasso del -0.75% a 1251.2$ da 1260.6$ e il dollaro si è rafforzato contro l'euro a 1.1183 da 1.1237.


Per quanto riguarda il rendimento dei titoli governativi quello del 2yr US è aumentato di +2.06 bps allo 1.303% dallo 1.283% e quello del 10 yr di +2.62 bps al 2.280% dal 2.254%. Settori migliori: Investm. Banks +1.4%, Banche +1.1%, Assicurazioni +0.6%. Settori peggiori: Costruzioni -1.6%, Retailers -0.8%, Semiconduttori -0.4%. Vix -1.9% a 10.72 punti.


Seduta positiva per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw +1.3% e con l'indice delle banche regionali +1.5%. Nel Dow Jones titoli migliori: Goldman Sachs +1.7%, Caterpillar +1.3% e JPMorgan +1.3%. Titoli peggiori: Home Depot -0.7%, Walt Disney -0.6% e IBM -0.4%. Petroliferi +0.4% con Chevron +0.1%, Exxon +0.4% e con il greggio Wti ieri +1.5% a 51.47 $/barile sulle attese sempre più insistenti di un’estensione dei tagli alla produzione di greggio da parte dell’Opec il cui meeting a Vienna è in calendario domani.


Sul fronte macroeconomico oggi saranno comunicati i consueti dati relativi all’indice Mba delle richieste di mutui, l’indice dei prezzi delle case della Fhfa, le vendite di case esistenti e quindi le scorte di petrolio in USA. Quindi i verbali dell’ultima riunione della Fed.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Maggio 2017 11:52
 
Riprende il trend positivo per i mercati finanziari USA PDF Stampa E-mail
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Martedì 23 Maggio 2017 14:36

Trend borsa USA - indici Wall StreetAncora una seduta al di sopra della parità quella di ieri per i mercati azionari americani che hanno ormai quasi integralmente recuperato le perdite accusate nella seduta di mercoledì scorso sui timori di instabilità politica per la nuova Amministrazione Trump. In una giornata priva di particolari comunicazioni di dati macro sul fronte della politica l'intervento del Presidente della Fed di Dallas Kaplan ha commentato come lo scenario base per l’anno corrente preveda ancora due rialzi del costo del denaro.


Il Dow Jones ha così archiviato la seduta di ieri in rialzo dello 0.4%, Standard & Poor's 500 +0.5%, Nasdaq Comp. +0.8%. L'Indice delle Small Cap Russell 2000 ha archiviato la seduta di ieri in progresso del +0.7%, Dow Jones Transportation positivo del +1.0%. Oro ieri in rialzo del +0.38% a 1260.6$ da 1255.9$ e il dollaro si è indebolito contro l'euro a 1.1237 da 1.1206.


Per quanto riguarda il rendimento dei titoli governativi quello del 2yr US è aumentato di +1.23 bps all’1.283% dall’1.270% e quello del 10 yr di +1.91 bps al 2.254% dal 2.235%. Settori migliori: Semiconduttori +1.1%, Difesa&Aer. +0.9%, Software +0.9%. Settori peggiori: Chimici -0.5%, Beni di Consumo -0.1%, Farmaceutici -0.1%. Vix ieri in calo del -9.2% a 10.93 punti.


Seduta positiva per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw +0.2% e con l'indice delle banche regionali +0.5%. Nel Dow Jones titoli migliori: Boeing +1.6%, 3M +1.4% e UnitedHealth +1.2%. Titoli peggiori: Pfizer -1.0%, Du Pont -0.6% e Nike -0.4%. Petroliferi +0.1% con Chevron -0.4%, Exxon +0.4% e con il greggio Wti ieri +1.6% a 51.13 $/barile con l’Iraq che si è mostrato anch’esso disponibile a prolungare i tagli alla produzione al primo trimestre del 2018.


Oggi negli Stati Uniti vengono comunicati i dati macroeconomici relativi agli indici Pmi manifattura, servizi e composite di Markit, quindi le vendite di case nuove, l’indice manifatturiero della Fed di Richmond.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Maggio 2017 15:31
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 78

Ultime notizie

I più letti


Powered by Forex-online.it! Valid XHTML and CSS.

Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto
a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente
coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Forex-online.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione
ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento
o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitatore. Inoltre, Forex-online.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza
delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.