forex trading logo


Contatti Analisi valute Come investire Mercati Finanziari

Segnalazioni

Login



Risorse

RSS Feed Forex Online

rss forex RSS Forex Online

Home
Forex online - mercato cambio valute
Predominano le incertezze relative alle difficolta' politiche di Trump PDF Stampa E-mail
Trading con Plus 500: * Trading gratuito | Conto demo trading | Bonus Plus 500 | Conto trading gratis
*(servizio CFD, il tuo capitale è a rischio)
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Martedì 28 Marzo 2017 15:00

Trump riforma ObamacareSeduta contrastata quella di ieri per i principali indici azionari americani che durante la giornata comunque recuperano quasi integralmente le perdite registrate in avvio di giornata sulla scia delle incertezze relative alle difficoltà politiche che potrebbe incontrare la nuova amministrazione Trump per fare approvare le riforme promesse dopo l’insuccesso registrato sul fronte della riforma sanitaria che doveva soppiantare l’Obamacare.


Sul fronte della politica monetaria in alcune dichiarazioni il Presidente della Fed di Dallas, Kaplan, ha evidenziato come l’istituto centrale dovrebbe rimuovere l’accomodamento monetario in maniera graduale e pazientemente con un tasso di crescita dell’economia al 2.25% che dovrebbe essere sufficiente per rafforzare ulteriormente il mercato del lavoro.


Il Dow Jones ha così archiviato la seduta di ieri in flessione dello 0.2%, Standard & Poor's 500 -0.1%, Nasdaq Comp. Invece in rialzo +0.2%. L'Indice delle Small Cap Russell 2000 ha archiviato la seduta di ieri in progresso del +0.2%, Dow Jones Transportation positivo del +0.1%. Oro ieri in rialzo del +0.88% a 1254.4$ da 1243.5$ e il dollaro si è indebolito contro l'euro a 1.0865 da 1.0798 tornando praticamente sui livelli dello scorso 11 novembre.


Per quanto riguarda il rendimento dei titoli governativi quello del 2yr US è diminuito di -0.39 bps all’1.253% dall’1.257% e quello del 10 yr di -3.41 bps al 2.378% dal 2.412%. Settori migliori: Chimici +1.3%, Biotech +1.1%, Farmaceutici +0.4%. Settori peggiori: Investm. Banks -1.5%, Telecoms -0.7%, Industriali -0.7%. Vix -3.5% a 12.50 punti. Seduta negativa per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw -0.4% e con l'indice delle banche regionali -0.6%.


Nel Dow Jones titoli migliori: Du Pont +1.2%, Intel +0.7% e Pfizer +0.5%. Titoli peggiori: Chevron -1.6%, Goldman Sachs -1.3% e Verizon -1.1%. Petroliferi -0.5% con Chevron -1.6%, Exxon +0.02% e con il greggio Wti ieri -0.5% a 47.73 $/barile. Oggi negli Stati Uniti vengono comunicati i dati relativi alle scorte all’ingrosso e al retail, l’indice S&P Corelogic dei prezzi delle case USA, l’indice di fiducia dei consumatori del Conference Board, l’indice manifatturiero della Fed di Richmond.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Martedì 28 Marzo 2017 15:19
 
Incertezza sui mercati azionari USA dopo il mancato appoggio a Trump PDF Stampa E-mail
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Lunedì 27 Marzo 2017 16:16

Riforme USA TrumpMercati azionari americani incerti in attesa della eventuale votazione al congresso della riforma sanitaria proposta dalla nuova amministrazione Trump e ieri rinviata per il mancato appoggio da parte di alcuni membri più conservatori del partito repubblicano e con i dati in lieve flessione relativi agli indici Pmi USA di marzo. Infatti l’indice Pmi di Markit manifattura nella lettura preliminare per il mese di marzo ha registrato una flessione a 53.4 punti dai rpecedenti 54.2 e contro attese pari a 54.8, servizi a 52.9 da 53.8 e contro attese pari a 54 punti e infine composite a 53.2 da 54.1.


I dati relativi agli ordini di beni durevoli per il mese di febbraio nella rilevazione preliminare hanno evidenziato un aumento del +1.7% m/m dal precedente aumento del +2.3% e contro attese pari al +1.4% con l’indice che al netto della componente trasporti ha registrato un incremento dello 0.4% dal precedente +0.2% e contro attese pari al +0.6%.


Il Dow Jones ha chiuso in calo del -0.29%, S&P500 -0.08%, Nasdaq Comp +0.19%. Settori migliori: Computers +0.52%, Semiconduttori +0.48%, Utilities +0.40%. Settori peggiori: Investment Banks -0.80%, Materie prime -0.94%, Chimici -1.18%. Vix -1.22% a +12.96 punti. Seduta positiva per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw +0.06% e con l'indice delle banche regionali +0.08%.


Nel Dow Jones titoli migliori: Nike Inc -Cl B +1.79%, American Express +0.46%, Visa Inc-Class A +0.37%. Titoli peggiori: Pfizer Inc -0.85%, Du Pont (Ei) -1.19%, Goldman Sachs Gp -1.51%. Petroliferi -0.43%, con Chevron +0.11% e con Exxon -0.77% e con il greggio Wti 47.97 $/barile.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Marzo 2017 16:43
 
Azionari americani focalizzati sull'evoluzione della situazione politica in USA PDF Stampa E-mail
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Giovedì 23 Marzo 2017 19:09

Trump riforma sanitariaSeduta intorno alla parità quella di ieri per i principali mercati azionari americani ora focalizzati sull’evoluzione della situazione politica in USA con la votazione di oggi al Congresso per la riforma sanitaria che i listini intendono utilizzare per valutare la capacità della nuova amministrazione Trump di introdurre le riforme a lungo promesse.


Il Dow Jones ha così archiviato la seduta di ieri praticamente flat -0.03% penalizzato in particolar modo da Nike dopo i deludenti dati di bilancio comunicati, Standard & Poor's 500 +0.2%, Nasdaq Comp. +0.5%. L'Indice delle Small Cap Russell 2000 ha archiviato la seduta di ieri in ribasso del -0.1%, Dow Jones Transportation invece positivo del +0.6%. Oro ieri in rialzo del +0.32% a 1248.5$ da 1244.6$ e il dollaro si è rafforzato contro l'euro a 1.0797 da 1.0810.


Per quanto riguarda il rendimento dei titoli governativi quello del 2yr US è diminuito di -1.21 bps all’1.248% dall’1.260% e quello del 10 yr di -1.25 bps al 2.405% dal 2.418%. Settori migliori: Semiconduttori +1.1%, Biotech +0.7%, Software +0.6%. Settori peggiori: Telecoms -1.0%, Investm. Banks -0.8%, Costruzioni -0.6%. Vix -1.0% a 12.68 punti.


Seduta negativa per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw -0.05% e con l'indice delle banche regionali -0.2%. Nel Dow Jones titoli migliori: Microsoft +1.3%, Apple +1.1% e Intel +0.9%. Titoli peggiori: Nike -7.1%, Verizon -0.9% e Goldman Sachs -0.8%. Petroliferi +0.1% con Chevron +0.3%, Exxon -0.1% e con il greggio Wti ieri +1.5% a 48.04 $/barile.


Oggi negli USA saranno comunicati i consueti dati relativi alle nuove richieste di sussidi di disoccupazione, l’indice di fiducia di Bloomberg, le vendite di case nuove, l’indice manifatturiero della Fed di Kansas City.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Marzo 2017 19:28
 
Azionario negativo per le difficoltà di Donald Trump sulla riforma sanitaria PDF Stampa E-mail
Economia - Analisi Mercati finanziari
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Mercoledì 22 Marzo 2017 11:51

Riforme USA Trump e trend azionarioSeduta negativa quella di ieri per i mercati azionari americani preoccupati per le difficoltà politiche che sta affrontando il nuovo presidente Donald Trump per cambiare la riforma sanitaria introdotta da Barack Obama alimentando quindi i dubbi anche sulla fattibilità delle altre riforme promesse dal neo presidente. La giornata ieri, priva di importanti comunicazioni sul fronte macroeconomico si è concentrata sugli interventi di alcuni Presidenti Fed. In particolare Dudley, della Fed di New York ha evidenziato come sia ancora presto per dire se la riforma della regolamentazione del settore bancario con Trump potrebbe essere elemento di preoccupazione. Il presidente della Fed di Kansas City, Esther George ha invece evidenziato come ci vorrà del tempo per ridurre il bilancio della Fed mentre l’economia americana sta producendo risultati che portano il Fomc a vedere l’opportunità di rimuovere parte dell’accomodamento monetario.


Infine il Presidente della Fed di Cleveland, Loretta Mester, nota che anche se non c’è il bisogno di aumentare il costo del denaro ad ogni meeting della Fed, la banca centrale dovrebbe comunque aumentarlo ad un ritmo superiore rispetto agli ultimi due anni, quando si è verificato un solo rialzo nell’arco dei 12 mesi. Il tasso di disoccupazione dovrebbe così rimanere al di sotto del 5% per i prossimi due anni con l’inflazione che entro il prossimo anno dovrebbe raggiungere l’obiettivo della Fed.


Il Dow Jones ha così archiviato la seduta di ieri in flessione del -1.1%, Standard & Poor's 500 -1.2%, Nasdaq Comp. -1.8%. L'Indice delle Small Cap Russell 2000 ha archiviato la seduta di ieri in ribasso del -2.7%, Dow Jones Transportation negativo del -1.9%. Oro ieri in rialzo del +0.83% a 1244.6$ da 1234.3$ e il dollaro si è indebolito contro l'euro a 1.0810 da 1.0739.


Per quanto riguarda il rendimento dei titoli governativi quello del 2yr US è diminuito di -2.85 bps allo 1.260% dallo 1.288% e quello del 10 yr di -4.32 bps al 2.418% dal 2.461%. Settori migliori: Utilities +1.4%, Petroliferi -0.04%, Beni di Consumo -0.04%. Settori peggiori: Investm. Banks -4.1%, Banche -3.6%, Biotech -2.8%. Vix +2.2% a 12.75 punti. Seduta negativa per i finanziari con l'indice più ampio delle banche Kbw -3.9% e con l'indice delle banche regionali -5.3%.


Nel Dow Jones titoli migliori: Coca Cola +0.6%, Chevron +0.4% e Procter & Gamble -0.03%. Titoli peggiori: Goldman Sachs -3.7%, Caterpillar -3.1% e JPMorgan -3.0%. Petroliferi -0.04% con Chevron +0.4%, Exxon -0.2% e con il greggio Wti ieri -1.8% a 47.34 $/barile. Sul fronte macroeconomico oggi saranno comunicati i consueti dati relativi all’indice Mba delle richieste di mutui, l’indice dei prezzi delle case Fhfa, le vendite di case esistenti, le scorte di petrolio in USA.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Marzo 2017 12:10
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 70

Ultime notizie

I più letti


Powered by Forex-online.it! Valid XHTML and CSS.

Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto
a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente
coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Forex-online.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione
ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento
o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitatore. Inoltre, Forex-online.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza
delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.