forex trading logo


Contatti Analisi valute Come investire Mercati Finanziari

Segnalazioni

Home Analisi valute EUR-USD Eur/Usd in balia delle trattative sul Fiscal Cliff

Eur/Usd in balia delle trattative sul Fiscal Cliff

PDF Stampa E-mail
Trading con Plus500 Ltd: * Trading indici | Conto demo trading | Inizia a fare trading | Trading Bitcoin Italia
*( Un trader con un conto Plus500 può negoziare CFD con strumenti finanziari sottostanti come Forex, Azioni, Materie Prime, Opzioni e Indici.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro a causa della leva finanziaria. 80,6% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre un alto rischio perdendo il proprio capitale).
Analisi valute - EUR-USD
Scritto da Lorenzo Sentino   
Lunedì 19 Novembre 2012 18:47

 

Settimana di pessimismo sui mercati finanziari internazionali che vacillano in attesa di conoscere quanto verrà deciso in merito al Fiscal Cliff, il burrone fiscale in cui finirebbe l’economia americana se non dovesse esser raggiunta un’intesa sul piano di tagli e incrementi fiscali calcolati in 4 punti di Pil.

In settimana è iniziata al Congresso la discussione tra Democratici e Repubblicani per tentare il raggiungimento di un’intesa, prima della fine dell’anno.

Venerdì dopo diverse chiusure negative Wall Street è tornata positiva proprio sull’ottimismo che accompagna le trattative, con entrambe le fazioni politiche determinate ad evitare il tracollo di un’economia ancora compromessa dalla crisi finanziaria del 2008.

Nelle ultime settimane l’economia americana ha mostrato insoliti segnali di ripresa anche nel comparto immobiliare, e stroncare i primi germogli di ripresa dell’economia reale con un salasso quantificato in 600 miliardi avrebbe conseguenze deleterie sull’intero sistema economico mondiale.

Il cambio euro/dollaro in settimana si è mosso nel trading range 1,2662 – 1,2801 chiudendo l’ottava a 1,2704 in flessione dello 0,31% muovendosi sulla scia delle notizie provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti.

Nel vecchio continente prevale l’incertezza dopo l’ennesimo rinvio degli aiuti alla Grecia, con il Paese che chiede chiarezza sottolineando che senza la tranche di liquidità dalla Bce/Fmi sarebbe costretta a dichiarare bancarotta.

L’economia europea respira una profonda recessione e i primi segnali di ripresa dovrebbero arrivare solo sul finire del prossimo anno, questo contribuirà a rendere un euro debole anche sulla scia della politica accomodante praticata dalla banca centrale europea.

Per quanto riguarda il dollaro invece, un accordo tra democratici e repubblicani potrebbe rinvigorire rispetto all’euro la divisa a stelle e strisce, che conta su un’economia in crescita, nonostante anche negli Stati Uniti la politica monetaria rimanga espansiva, con tassi tra lo 0 e lo 0,25%.

Tornando alla moneta unica, la divisa europea potrebbe continuare a deprezzarsi anche nei confronti di monete estere, soprattutto emergenti che contano su una crescita sostenuta e su conti pubblici più solidi.

 

Lorenzo Sentino
Trader indipendente
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Marzo 2016 18:45
 


Powered by Forex-online.it! Valid XHTML and CSS.

Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto
a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente
coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Forex-online.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione
ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento
o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitatore. Inoltre, Forex-online.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza
delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.