forex trading logo


Contatti Analisi valute Come investire Mercati Finanziari

Segnalazioni

Home Analisi valute EUR-USD Forex: euro-dollaro visto a 1,40

Forex: euro-dollaro visto a 1,40

PDF Stampa E-mail
Trading con Plus500 Ltd: * Trading indici | Conto demo trading | Inizia a fare trading | Trading Bitcoin Italia
*( Un trader con un conto Plus500 può negoziare CFD con strumenti finanziari sottostanti come Forex, Azioni, Materie Prime, Opzioni e Indici.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro a causa della leva finanziaria. 80,6% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre un alto rischio perdendo il proprio capitale).
Analisi valute - EUR-USD
Scritto da Lorenzo Sentino   
Domenica 20 Gennaio 2013 18:21

Settimana sostanzialmente neutrale per il cambio euro/dollaro che continua a rimanere un tema cruciale per gli investitori. Nelle ultime settimane si è assistito ad un ritorno della propensione al rischio sui mercati finanziari, tanto da esserci state prese di beneficio sugli asset che da ormai diverso tempo primeggiavano sui listini internazionali come oro, franco svizzero, dollaro, ecc..

Di contro, quelli a più rischiosi hanno performato bene. Si deve essenzialmente a questo elemento la ritrovata forza dell’euro, considerando che a parte i buoni propositi, l’economia del vecchio continente si trova ad affrontare un anno di forte recessione.

Il presidente dell’Eurogruppo Jean Claude Junker ha sottolineato che il rafforzamento della moneta unica rappresenta un pericolo per l’Europa, rischiando di peggiorare ulteriormente la situazione macroeconomica.

In particolare il premier del Lussemburgo ritiene che un euro forte sia deleterio penalizzando l’export.

Gli ultimi report presentati da numerose case di investimento e analisti internazionali propendono per la prosecuzione del rialzo. In effetti non solo sul dollaro, l’euro si sta rafforzando nei confronti di tutte le principali monete estere con conseguenze non proprio positive per l’economia.

Grafico euro dollaro

Anche Capital Economics fa sapere che la propria previsione sull’euro/dollaro è di un cambio a 1,40 entro la metà del 2013 se non prima.

Il capo economista Jonathan Lloynes, appoggio il discorso di Junker, ribadendo le conseguenze negative di un cambio cosi alto, che potrebbero esser sopportate soltanto dalla Germania mentre Paesi come Italia e Spagna subirebbero conseguenze assai negativa (questo già con un cambio a 1,30).

Dal punto di vista tecnico in settimana il pair non è riuscito a superare la resistenza posta a quota 1,34. Il prossimo livello è chiave è situato a 1,3486 che rappresenta il max 2012. Al ribasso monitorare il livello 1,326-1,33.

 

 

Lorenzo Sentino
Trader indipendente
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Marzo 2016 18:45
 


Powered by Forex-online.it! Valid XHTML and CSS.

Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto
a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente
coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Forex-online.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione
ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento
o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitatore. Inoltre, Forex-online.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza
delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.