forex trading logo


Contatti Analisi valute Come investire Mercati Finanziari

Segnalazioni

Home Come investire Trading online Terminologia usata per il Forex

Terminologia usata per il Forex

PDF Stampa E-mail
Come investire - Trading online
Scritto da Raffaello   
Giovedì 07 Ottobre 2010 12:11

Per iniziare ad operare nel Forex è necessario conoscere la terminologia utilizzata in questo settore finanziario.
Nel mercato delle valute la lingua di riferimento è l’inglese e questo può creare delle difficoltà, in quanto molti termini non possono essere tradotti nella lingua dell’investitore. Bisogna inoltre considerare che molti vocaboli del Forex sono tecnici, quindi non possono trovare una corrispondenza nel linguaggio comune.

Vi sono, quindi, dei concetti che non possono essere ignorati e che rappresentano la conoscenza di base per svolgere un’attività sul Forex:

  • Mercati delle Valute, sono suddivisi in Mercato OTC e Mercato Regolamentato. Il primo riguarda lo spot, il termine e le opzioni. Il secondo si riferisce allo scambio di futures e opzioni;

  • Tasso di Cambio indica il rapporto tra due valute ed è rappresentato dalle iniziali delle monete delle varie nazioni, divise da una barra (es. EUR/USD, cioè Euro su Dollaro americano). La prima moneta costituisce ciò che si è acquistato (in Euro), la seconda è il controvalore della moneta che viene venduta (United States Dollar). In gergo finanziario, questa operazione di compravendita è denominata anche “rialzista” o “andare lungo”. L’operazione contraria è detta “ribassista” o “andare corto” e prevede che l’investimento sia basato sulla vendita di Euro per acquistare Dollari americani;

  • Contratto di Forward, è l’accordo che viene preso con i mediatori per scambiare in data futura un certo quantitativo di valuta contro un’altra, al prezzo determinato al momento della stipula del contratto;

  • Spread, indica la differenza che deriva dalle quotazioni della moneta. Le quotazioni sono “bid”, quando il suo valore è basso, e “ask” quando il prezzo è alto;

  • Spot, è la transazione che avviene durante i due giorni successivi alla compravendita delle monete;

  • Margine di operatività, si ottiene quando gli intermediari finanziari consentono agli investitori di compiere considerevoli transazioni senza elevati esborsi di capitale.
Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Gennaio 2019 19:21
 


Powered by Forex-online.it! Valid XHTML and CSS.

Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto
a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente
coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Forex-online.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione
ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento
o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitatore. Inoltre, Forex-online.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza
delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.